Recensioni

Ci piace leggere di Add Editore – Recensione

Ci_piace_leggere_Add_Editore

Per parlare di Ci piace leggere di Add Editore, scritto dai ragazzi e le ragazze di Mare di Libri, bisogna per forza raccontare quella bellissima cosa che è Mare di libri– Festival dei Ragazzi che leggono.
È un festival di letteratura per ragazzi gestito e organizzato dai ragazzi delle scuole superiori di Rimini che si svolge da una decina d’anni: ci sono incontri con autori, tavole rotonde, approfondimenti e letture pubbliche. Dopo dieci anni tutte queste esperienze, grazie anche a Add Editore, sono diventate un libro. Non è quindi un romanzo, bensì un saggio dallo stile leggero e preciso sulla letteratura per ragazzi: sono proprio i ragazzi che organizzano il festival a raccontare cosa gli piace, cosa no, a fare il punto delle esperienze vissute, di ciò che hanno capito e, soprattutto, di ciò che considerano valido come lettura e perché. 
Tutti gli anni, da librai, vediamo cosa durante le vacanze viene dato da leggere agli studenti delle scuole: sempre i soliti titoli se va bene, oppure tomi del tutto distanti dalla loro quotidianità e dai loro interessi. Quest’estate, ad esempio, non ho potuto non scuotere sconsolato la testa davanti allo sfortunato liceale che doveva leggere Il marchese di Roccaverdina di Luigi Capuana, prima edizione 1901. È scontato che oggi un ragazzo di quattordici o quindici anni quando si trova davanti questo tomo (296 pagine nell’edizione Bur) va a leggersi la trama su internet, scarica una qualche scheda di lettura già presente e resta con la sensazione che i libri siano qualcosa di noioso.

Proprio in questa ottica Ci piace leggere di Add Editore secondo me è molto utile, e principalmente a due categorie: insegnanti e genitori, perchè sa raccontare in maniera sintetica il panorama odierno dei libri per ragazzi. I vari capitoli hanno dei titoli molto chiari: Raccontare il male; Libri da maschi, libri da femmine; Parliamo di sesso; Argomenti che scottano (con riferimento alla religione, ad esempio); Classici e contemporanei (i cosiddetti classici possono avere ancora qualcosa da dire a dei ragazzi adolescenti oggi, e quali libri recenti possono essere già considerati classici).
Ogni capitolo, oltre a dare la possibilità di conoscere titoli magari non noti a chi non è più adolescente, arricchisce il lettore di riflessioni e curiosità legate al mondo dell’editoria per ragazzi. Scopriamo così nel capitolo Libri per ragazzi e libri per adulti, ad esempio, che Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte che noi in Italia normalmente abbiamo nella sezione “libri adulti”, in Inghilterra è considerato un classico libro per ragazzi. Questo per dimostrare ci sia un confine estremamente esile tra questi due tipi di narrativa. Non è un caso, infatti, se La storia infinita piace moltissimo anche agli adulti. Al termine dell’esposizione Ci piace leggere di Add Editore riporta una utilissima scheda di ogni citato: titolo, autore e una breve sintesi della trama. 
Ci piace leggere di Add Editore, scritto dai ragazzi e le ragazze di Mare di Libri è perfetto per i genitori che vogliono avere un’idea di quali libri regalare ai figli (semprechè non si vogliano rivolgere ai librai). È perfetto per i librai perché un po’ di aggiornamento fa sempre bene, e le schede finali sono un ottimo promemoria facilmente consultabile. È perfetto infine per gli insegnanti, così che possano dare da leggere qualche romanzo nuovo, appassionante e in sintonia con il mondo dei ragazzi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *