I consigli del libraioRecensioni

I nostri libri per l’estate 2019

Libri_estate_2019

Estate, tempo di vacanze, di relax, magari di mare o di montagna… e sicuramente di libri per l’estate 2019!
Perché in estate si legge di più, dicono le statistiche, e forse è vero: sotto all’ombrellone, in riva al lago, in lunghi viaggi in treno, aereo o traghetto, cosa c’è di meglio che avere una scorta di libri da leggere?

E cosa c’è di meglio che avere una scorta di libri da leggere in questa estate 2019?
Avere una scorta di ottimi libri da leggere!
Scelti e raccontati solo dopo averli realmente letti.

E con questo si spiega perché la nostra guida per i libri per l’estate 2019 arrivi solo ad agosto (proprio come l’anno scorso): dopo un sacco di presentazioni, incontri, serate culturali, letture, libri bevuti in un solo sorso come acqua fresca, e libri mollati dopo le prime pagine.
(Sì, anche noi lasciamo i libri che non ci piacciono: è un diritto, come scrive Pennac ne I dieci diritti del lettore)
E soprattutto dopo che tutti i libri che dovevano essere pubblicati dalle case editrici sono stati pubblicati.
Perchè suona bene ed invoglia parlare di libri per l’estate già a giugno, ma a fare allora una lista si taglia per forza fuori tutto il buono che viene pubblicato a luglio.
E allora, andiamo a cominciare, che siamo già ad agosto, e c’è ancora poco tempo per godersi buoni libri per l’estate 2019.

Storie di famiglie

I Leoni di Sicilia, Stefania Auci, Nord

I Florio sono stati una famiglia che tra Ottocento e Novecento ha egemonizzato la vita sociale, culturale ed economica della Sicilia. In questa saga in più volumi partiamo dalle prime generazioni, che abbandonano Bagnara Calabra per arrivare a Palermo avviando quel commercio di zolfo che sarà alla base della loro compagnia di navigazione, e quindi della loro ricchezza.

Jalna, Mazo de la Roche, Fazi

Una storia di famiglia che ebbe così successo da portare l’autrice a scrivere 16 volumi! Nella saga ambientata nell’Ontario nel 1926, la protagonista è una famiglia divertente, stramba, litigiosa, incredibile. Nella tranquillità di Jalna, dove tutto sembra restare uguale, la terza generazione è in età per prendere moglie, e questo cambia gli equilibri di tutti.

Gialli

Chi ama, odia, di Silvina Ocampo e Adolfo Bioy Casares, SUR

Nel primo giallo scritto in Argentina, nel 1946, troviamo tutti gli elementi del giallo classico: un albergo isolato nel cuore di una tempesta dove nessuno può entrare o uscire, una fanciulla uccisa con la stricnina, un investigatore improvvisato di notevole intuito e di scarsa simpatia. Chi ha avvelenato la povera Mary tra gli ospiti dell’albergo?

L’appeso di Conakry, Jean-Christophe Rufin, E/O

C’è un uomo morto, appeso all’albero maestro di una barca nel porto di Conakry, capitale della Nuova Guinea. Il vice-console francese Aurel Timescu (francese di origine rumena) beve troppo, suona il pianoforte, si veste male, ha sbagliato secolo in cui vivere e ama, nell’ozio dello sgabuzzino che gli hanno dato come ufficio, risolvere misteri. Un giallo “coloniale” con uomini che si rifanno una vita, amori ancillari, vino bianco fresco e un protagonista surreale, ma teneramente credibile.
Qui la nostra recensione

La ragazza del Kyushu, di Seicho Matsumoto, Adelphi

Una giovane ragazza di provincia, suo fratello morto in prigione dopo avere ritrattato la propria confessato un crimine, un famoso avvocato della capitale che ha rifiutato il caso. Da questo triangolo nasce un giallo che ben presto diventa un romanzo cupo e doloroso su due sentimenti capaci di stravolgere la vita: la sete di vendetta ed il senso di colpa.
Qui la nostra recensione

Quando l’amore ti prende alla sprovvista

Acqua di mare, di Charles Simmons, SUR

Un’estate dell’adolescenza che cambia per sempre la vita. Michael ha 15 anni e incontra l’amore, quando la casa sul mare vicino a lui viene data in affitto a una coppia: sono madre e figlia, belle brillanti e interessanti. Ma in quella stessa estate Michael incontra anche la morte, e ne resterà per sempre segnato.
Qui la nostra recensione

Breve storia amorosa dei vasi comunicanti, di Davide Mosca, Einaudi

Remo ha ventiquattro anni, si sente un fallito e chiudendosi in se stesso è diventato bulimico. Margherita è giovane, all’ultimo anno delle superiori, ha un problema in famiglia ed è anoressica. Dall’incontro tra queste due solitudini nasce una storia d’amore semplice e fatta di piccole cose che salverà ambedue dai rispettivi baratri.

Perdersi è il meglio che possa accadere, Alain Gillot, E/O

Antoine è un quarantenne che si occupa di “aggiustare” sceneggiature. Per caso taglia la parte di una giovane attrice. Lei lo schiaffeggia, lui per sdebitarsi di averle tolto il lavoro le offre un passaggio. Inizia un viaggio picaresco attraverso la Francia di 4 giorni. Tra tuffi in fiume, cosciotti esplosivi, brevi ricoveri e una compagnia teatrale sgangherata Antoine capirà che certe volte bisogna semplicemente lasciarsi andare è abbracciare l’inaspettato.

Quando devi guardare avanti

Tutto sarà perfetto, Lorenzo Marone, Feltrinelli

In un weekend la vita di Andrea Scotto cambia. Costretto a prendersi cura dell’anziano padre malato, è coinvolto da questi in una fuga a Procida per vedere un’ultima volta la casa dove avevano abitato tanti anni prima. I nodi del rapporto col padre e della propria vita da immaturo sempre in fuga si trovano davanti a un bivio: continuare a essere come si è oppure diventare un uomo nuovo e fare pace col passato.

Lena e la tempesta, Alessia Gazzola, Garzanti

Lena, figlia di due scrittori, è una illustratrice che pensa di non avere più talento. In piena crisi, torna nella casa sull’isola siciliana dove 15 anni prima un evento terribile l’ha cambiata per sempre. Vuole metterla a reddito e rimanerci il meno possibile, ma su quell’isola, in quei giorni d’estate, scoprirà un modo per fare pace con se stessa e guardare con occhio diverso al futuro.

Nato per correre, Salvo Anzaldi, CasaSirio

Salvo nasce negli anni Settanta ed è emofiliaco: anche la caduta più banale può avere conseguenze molto serie. La cosa migliore sarebbe quindi vivere una vita riparata, tranquilla, sedentaria. E invece Salvo non ha mai voluto rinunciare a nulla: calcetto, giro del mondo e anche la maratona di New York, il 1 novembre 2015. Nessuna sfida è troppo grande da non poter essere affrontata.

Come eravamo

Il giardino dei mostri, Lorenza Pieri, Edizioni E/O

Negli Anni Ottanta l’intellighenzia Romana di sinistra scopre la bellezza di Capalbio e della Maremma. Si incrociano così le vite dei Biagini, una umile e scaltra famiglia di butteri, che pensa di sfruttare i ricchi romani, e i Sanfilippo, altoborghesi capitolini amici del ceto dirigente, che hanno soldi, agganci e nessuna preoccupazione. Sullo sfondo, Niki de Saint Phalle e la nascita del Giardino dei Tarocchi.

Una volta è abbastanza, Giulia Ciarapica, Rizzoli

Annetta e Giuliana sono due sorelle marchigiane che negli anni successivi alla fine della Seconda Guerra Mondiale prendono in mano il proprio destino. Ognuna cresce, si fa una vita, diventa imprenditrice, sacrificando qualcosa al contempo. La voglia di farcela e di affermarsi a ogni costo le porta ad affrontare delusioni, cadute e amori sempre a testa alta.
Qui la nostra recensione

Un mondo migliore, Silvia Sereni, Bompiani

Mezzo secolo fa Bocca di Magra era metà della villeggiatura di un gruppo di scrittori, poeti, funzionari editoriali che hanno segnato la nostra cultura. Silvia Sereni, figlia di Vittorio, racconta gli amici del padre che frequentavano Bocca: Fruttero & Lucentini, Pontiggia Gillo Dorfles, Raboni, Vittorini e tanti altri. Un mondo scomparso, ricordato dietro un velo di melanconia.

Il mondo del fantastico

Favola di New York, di Victor Lavalle, Fazi

Un po’ favola, un po’ racconto horror, un po’ storia di formazione. Al libraio Apollo apparentemente capita un terribile dramma in famiglia. Eppure la realtà è diversa da come sembra, e soltanto per caso scoprirà come tra i palazzi e le periferie della grande città statunitense, ci sia qualcosa di impalpabile, di nascosto agli occhi comuni.

Ferryman – Amore eterno, di Claire McFall, Fazi

Dylan è una adolescente goffa, e muore. Al risveglio si trova in una landa desolata con un taciturno spirito traghettatore che la deve portare al sicuro tra demoni famelici. Questo viaggio spinge Dylan ad essere sempre più curiosa di quel taciturno infelice traghettatore, e al contempo questi incontra per la prima volta un’anima che è interessata a lui. Ma le regole nell’aldilà sono rigide: si potranno spezzare?
Qui la nostra recensione

Libri per viaggiare

Il Mediterraneo in barca, Georges Simenon, Adelphi

Nel 1934 Simenon a bordo in una goletta parte dalla Francia per arrivare in Tunisia passando per l’Elba, Messina, Siracusa e Malta. Una lunga crociera durante non solo descrive un mondo marino che oggi non esiste più, ma racconta le storie di chi ha la ventura di incontrare.

Il libro dei vulcani d’Islanda, Leonardo Piccione, Iperborea

Sono centinaia i vulcani in Islanda, e di quarantasette ne scopriamo le storie: ci sono i primi colonizzatori dell’isola, esploratori coraggiosi, saghe norrene, missioni della NASA, un match tra scacchisti, una spedizione scomparsa e anche una storia che ci riguarda: una nostra concittadina che si prende cura di un vulcano!

Misteri

Ninfa dormiente, Ilaria Tuti, Longanesi

La scoperta di un delitto nel 1945 torna a sconvolgere la vita quieta e tranquilla che si svolge tra i boschi del Friuli. Il commissario Teresa Battaglia è ancora più malata e debole, ma non doma. Per cercare di portare a galla la verità, nascosta tra decenni di menzogne e occultamenti, dovrà affrontare le ombre del passato proprio e di le sta vicino.
Qui la nostra recensione

La versione della cameriera, Daniel Woodreel, NN Editore

Un Noir che è anche storia di famiglia che è anche narrazione corale. Il protagonista ricorda l’estate dei suoi 12 anni, quando passava l’estate da una nonna che sembrava svitata e affermava sempre di sapere chi c’era dietro l’esplosione di una sala da ballo che aveva sconquassato la cittadina di West Tablet nel 1928. Tra i suoi ricordi, e le vite degli abitanti, si srotolano 50 anni di storia americana.
Qui la nostra recensione

Per sorridere un po’

Filastorta d’amore, Enrica Tesio, Giunti

Leggere rime e filastrocche? Ma davvero?! Sì, perchè il rimario di Enrica è lontano da sentimentalismi ingannevoli e di maniera! Ci racconta con tocco lieve e la giusta quantità di sarcasmo la vita e l’amore ai tempi modeni, “la guerra tra i sessi” e la famiglia, ma sempre con una sana ironia che evita di scadere nella banalità! Dedicato a tutti coloro che ce la fanno, ma che fatica!

Un caso speciale per la ghostwriter, Alice Basso, Garzanti

L’ultimo caso della saga di Vani Sarca, la sarcastica e brillantissima ghostwriter, è ritrovare il suo amato/odiato capo Enrico Fuschi. Tra Torino, le Langhe e Londra, scoprendo un passato nascosto e gettando le basi per un nuovo, diversissimo futuro, leggiamo come quella che viene bollata come “letteratura per ragazzi” sia alla base degli uomini che diventeremo. E poi sì, si ride un sacco!

Saggistica

Chi è fascista, Emilio Gentile, Laterza

Si fa presto a dire fascista! Da decenni in Italia è un insulto che viene dato a chiunque. Gentile, il più autorevole storico del Fascismo, racconta come politici del calibro di Don Sturzo, Filippo Turati, Saragat, De Gaulle, De Gasperi furono tacciati di “fascismo”. Eppure questo non è un fenomeno internazionale che si ripete aggiornato negli anni ed il suo utilizzo strumentale distrae dalle cause vere della crisi democratica.

Storie straordinarie delle materie prime, Alessandro Giraudo, Add

Tolfa, allume, canna da zucchero, caffè, noce moscata, grano: le che studiavamo durante l’ora di geografia alle elementari, ma nei secoli hanno scatenato guerre, portato a costruire strade, mosso il commercio e l’avidità degli uomini. In tanti brevi capitoli leggiamo storie vere, ed incredibili, di oggetti oggi comuni, e che una volta valevano più dell’oro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *