Uncategorized

I libri più letti nell’estate 2020

La classifica dei libri più letti nell’estate 2020 qui nella nostra libreria arriva puntuale alla metà di settembre, quando gli ombrelloni spariscono dalle spiagge e le scuole (finalmente!) sono pronte ad aprire.

Quella di raccontare quali sono i libri più letti nell’estate 2020 – discorso che vale anche per le annuali classifiche dicembrine – è una cosa che ci piace tanto.

Ci piace perché è un modo per osservare e condividere i gusti letterari, sia dei due librai che dei nostri lettori abituali.
Ci piace anche perché spesso e volentieri è un modo per ripercorrere le nostre presentazioni che, inutile girarci attorno, hanno principalmente due scopi. Uno è quello di fare conoscere di persona, sia al lettore che al libraio, quell’autore che ha scritto un libro che ha colpito. L’altro, naturalmente, è quello di vendere libri, cosa che piace tanto al libraio quanto allo scrittore.
Quando poi la presentazione riesce particolarmente bene si innesca quel giro virtuoso, altresì noto come passaparola: qualcuno compra il libro, lo legge (magari in spiaggia), gli piace, ne parla e… ed ecco che il titolo sale in classifica.

Quest’anno, inutile fare finta di nulla, è stato tutto un bel po’ diverso, sia per noi che per il mondo editoriale.

Prima il lockdown che ha chiuso anche le librerie per un mese, poi il blocco nella filiera editoriale, con nuove uscite dimezzate o posticipate e incertezze sotto ogni aspetto, infine le riaperture con molteplici precauzioni da tenere.
Così, per la prima volta da anni, non abbiamo replicato le presentazioni al Ristorante Le Palme e gli unici incontri che abbiamo potuto organizzare sono stati quelli all’interno di Salotti d’Autore 2020, su iniziativa del Comune di Carrara e in uno spazio, il giardino di Palazzo Binelli, offerto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Carrara.
Allora bando alle ciance e andiamo a scoprire quali sono stati i libri più letti nell’estate 2020 nella nostra libreria.

  1. L’estate di Piera di Giampaolo Simi e Piera degli Espositi, Rizzoli

    Questo giallo scritto a quattro mani e ambientato in una Roma caldissima unisce le suggestioni de La finestra sul cortile a quelle di Delitto e castigo. Un giovane rampante tuttofare di un politico, una coriacea testarda attrice e un poliziotto fuori luogo incrociano le loro esistenze nella afosa estate romana, perché forse qualcuno ha gettato un cadavere in un pozzo.
    Lo abbiamo presentato a Salotti d’Autore 2020 scoprendo, dalla viva voce di Giampaolo Simi, retroscena sulla stesura e riflessioni su Riccardo III di Shakespeare

  2. Il morso della vipera di Alice Basso, Garzanti

    Inizia qui la nuova saga della bravissima scrittrice che ci ha fatto conoscere Vani Sarca. Un po’ giallo e un po’ commedia, ambientato nel 1935 a Torino, ha per protagonista Anita, testarda e intuitiva dattilografa, che non vuole ancora diventare una madre di famiglia come chiede il Regime e si trova invischiata in un cold case che va anche a lambire figure del panorama politico dell’epoca.
    Lo abbiamo presentato a Salotti d’Autore 2020 e, per l’occasione, Alice ci ha anticipato anche i temi del secondo e terzo volume. Naturale che la aspettiamo anche i prossimi anni, per parlarci di Anita Bo e Satta gnè gné. 

  3. Cambiare l’acqua ai fiori di Valerie Perrin, Edizioni E/O

    Più che un libro, un colpo di scena nel panorama editoriale italiano. Questo romanzo, pubblicato a luglio 2019, piano piano e con il passaparola è diventato un incredibile long seller, da mesi in cima alle classifiche, amato e commentato da tutti.  C’è un mistero e un dolore indicibile dentro Violette Toussaint, guardiana di un cimitero di una cittadina della Borgogna. Solo il tempo e l’incredibile incontro cimiteriale con un poliziotto orfano porterà giustizia e pace nella sua vita.
    A pari merito con:

    Riccardino di Andrea Camilleri, Sellerio

    Ad un anno dalla morte del grande scrittore possiamo finalmente scoprire come Camilleri decise di terminare le vicende del Commissario Montalbano. Scritto nel 2005 e rimaneggiato nel 2016, sono in vendita sia la sola edizione definitiva che la raccolta delle due versioni.

  4. Ricordati di Bach di Alice Cappagli, Einaudi

    Ecco un grande e appassionato romanzo di formazione: la giovane Cecilia per diventare musicista scopre che non basta l’amore per la musica, ma serve la dedizione, la forza di volontà e accettare tutti i sacrifici da compiere. In questo percorso che durerà anni e che la porterà al limite delle sue forze fisiche sarà aiutato da un maestro di musica luciferino.
    Durante la presentazione a Salotti d’Autore 2020 Alice ci ha fatto scoprire e capire dal vivo perchè Bach è “la lisca del tempo”

  5. L’enigma della camera 622 di Joel Dicker, La nave di Teseo

    Pronti a leggere un giallo che rinverdisce la tradizione europea del feuilleton? C’è uno scrittore imbranato che vuole indagare su un cold case, intrighi all’ombra delle banche, travestimenti, e colpi di scena si intersecano con la vita stessa dello scrittore Joel Dicker. Qui la nostra recensione.

  6. Il colibrì di Sandro Veronesi, La nave di Teseo

    Passano gli anni, ma il Premio Strega resta ancora un premio letterario in grado di spostare copie e indirizzare i lettori. La vita di Marco Carrera, con le sue continue sospensioni, le coincidenze fatali, le perdite atroci e gli amori assoluti, è come quella di un colibrì, perchè solo un movimento incessante riesce a mantenerlo fermo e saldo, mentre tutto ruota vorticoso intorno a lui.

  7. Il primo disastroso libro di Matt di Francesco Muzzopappa, DeAgostini

    Tra i libri per l’estate 2020 non possiamo tralasciare questo, il libro per ragazzi perfetto da far leggere a qualsiasi preadolescente, anche e soprattutto se non ama leggere! Un libro con una morale che riesce ad essere ugualmente divertente e spassoso che sta piacendo proprio a tutti i nostri giovani lettori.

  8. Come un respiro di Ferzan Ozpetek, Mondadori

    Un segreto e un passato inconfessabile incrinano l’esistenza apparentemente tranquilla e quasi monotona di Sergio e Giovanna, borghesi romani, e dei loro amici, segnandoli per sempre. Ferzan Ozpetek, al suo terzo libro, dà vita a un thriller dei sentimenti, che intreccia antiche e nuove verità trasportando il lettore dall’oggi alla fine degli anni Sessanta, da Roma a Istanbul.

  9. La strada di casa di Kent Haruf, NN Editore

    Per l’ultima volta si torna a Holt. L’ultimo libro scritto da Kent Haruf è un grande romanzo che, in maniera tenera ma e implacabile, racconta come l’umanità sa essere fragile, ostinata e tenace. Il ritorno a bordo di una cadillac di Jack ad Holt, dopo otto anni, dà avvio ad un romanzo epico che canta la semplice vita di provincia dove le passioni scorrono forti e dove nessuno dimentica.

  10. Odissea. L’uomo ritrovato di Stella Tramontana, ScatoleParlanti

    Ritrovarsi significa tornare dove ti riconoscono. Un uomo sta tornando a casa. Viene dalla lunga guerra di Troia e non porta doni con sé. Solo una cosa si tiene stretto: parole antiche. Un figlio lo guarda e lo riconosce: Telemaco ha gli occhi del padre. Una donna si presenta davanti a lui: Penelope è invecchiata, negli occhi ha spuma di mare. Stella Tramontana riscrive la storia di Odisseo e del suo lungo viaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *